OOPS. Your Flash player is missing or outdated.Click here to update your player so you can see this content.
Home arrow I Corsi
Corso di Alta Formazione per Arbitri nelle controversie

agenti-di-commercio.png

 
CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER ARBITRI NELLE CONTROVERSIE
ACCREDITATO DALL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI CATANIA CON RICONOSCIMENTO DI N. 8 CREDITI FORMATIVI 
 
La recente riforma della Giustizia civile ha introdotto la possibilità di traslare le controversie dinanzi a un arbitro nominato nell’ambito degli Ordini forensi fra gli Avvocati iscritti, sulla base delle loro competenze specifiche. corso arbitrato.
 
Un’occasione preziosa per molti professionisti che potranno così ampliare il proprio orizzonte professionale con esperienze di grande contenuto e prestigio, grazie anche alle competenze e acquisiranno durante il corso..corso arbitrato.
 
Obiettivo:
Il corso offre un inquadramento generale dell’arbitrato nell’ambito dei procedimenti di risoluzione extragiudiziale delle controversie (a.d.r.) sui diritti disponibili. L’attività formativa intende contribuire a migliorare e aggiornare la preparazione dei numerosi professionisti sulla materia, offrendo loro un insieme di conoscenze teoriche e pratiche necessarie all’efficace gestione del processo arbitratale.
 
Destinatari:
Il corso si rivolge a tutti i professionisti che possono essere impegnati in un arbitrato, assumendo i differenti ruoli di arbitro, perito, difensore o consulente di parte. Possono altresì iscriversi gli operatori di segreteria, che assistono i professionisti nella gestione dell’arbitrato e negli adempimenti che precedono, accompagnano e seguono lo svolgimento della procedura. Il corso è altresì destinato a coloro che nelle aziende, negli studi professionali, nelle amministrazioni, nelle associazioni di categoria e di utenti vogliono avere le conoscenze necessarie a valutare i vantaggi e le caratteristiche dell’arbitrato per la risoluzione delle controversie.
 
Responsabile scientifico:
Prof. Avv. Mario Tocci Docente DiSSUeF Università di Sassari.
 
Programma:
Nozioni generali:
L’arbitrato nel panorama generale degli istituti di risoluzione stragiudiziale delle controversie;
L’arbitrato ordinario: arbitrato rituale ed irrituale, di diritto e secondo equità;
L’arbitrato di prosecuzione (o “deflattivo”), con ulteriore riguardo al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati;
Le controversie arbitrabili;
Le multiformi fonti dell’arbitrato: compromesso oppure clausola compromissoria (quanto all’arbitrato ordinario), istanza (quanto all’arbitrato di prosecuzione), convenzione arbitrale;
La figura dell’arbitro: capacità; numero, criteri di scelta e designazione; sostituzione, astensione e ricusazione; diritti ed obblighi; ruolo dell’arbitro unico e dell’arbitro componente di collegio nonché del presidente del collegio;
Il segretario dell’organo arbitrale;
Cenni sull’arbitrato amministrato;
 
Problematiche ricorrenti:
Il litisconsorzio: intervento e chiamata di terzi;
La morte o l’estinzione e la perdita di capacità della parte;
La successione delle parti nella procedura;
La difesa tecnica;
I termini;
Il principio di non contestazione;
Il destino delle cause connesse a quella devoluta in arbitrato di prosecuzione;
La tutela cautelare;

Fase introduttiva e fase istruttoria:
Fissazione della prima udienza e convocazione delle parti;
La prima udienza: verifica della regolarità del contraddittorio e provvedimenti di ripristino;
L’eventualità del tentativo di conciliazione;
La delibazione delle questioni incidentali e la sospensione del procedimento;
L’istruzione probatoria: prove tipiche ed atipiche, interrogatorio delle parti, testimonio, dichiarazioni scritte di terzi;
La consulenza tecnica in arbitrato;
La valenza, in arbitrato di prosecuzione, delle prove già acquisite;
 
Fase decisionale:
Il lodo: deliberazione, motivazione, corrispondenza tra chiesto e pronunciato, efficacia, esecutorietà;
Termine di decisione e conseguenze della sua eventuale inosservanza;
I mezzi di impugnazione del lodo;
Correzione degli errori materiali del lodo;
Permeabilità dei lodi stranieri nell’ordinamento giuridico italiano;
Quid iuris in ordine al lodo reso al termine dell’arbitrato di prosecuzione del giudizio di secondo grado?.
 
Durata del corso:
24 ore.

Materiali:
In occasione delle lezioni saranno fornite agli iscritti dispense a supporto dello studio della materia, corredate delle indicazioni bibliografiche e giurisprudenziali di maggiore rilievo, nonché i formulari per la redazione degli atti principali della procedura.
 
Accreditamento:
Il corso è stato accreditato dall'Ordine degli Avvocatii di Catania con il riconoscimento di n. 8 crediti formativi per la formazione permanente degli Avvocati.
 
Verifica finale e attestato di partecipazione:
All’esito dell’attività formativa è prevista una verifica finale di apprendimento e il conseguente rilascio di un attestato di frequenza.

 

 

CONTATTACI PER AVERE ULTERIORI INFORMAZIONI

 

 

 

Calendario corsi

Settembre 2017 Ottobre 2017
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
Settimana 35 1 2
Settimana 36 3 4 5 6 7 8 9
Settimana 37 10 11 12 13 14 15 16
Settimana 38 17 18 19 20 21 22 23
Settimana 39 24 25 26 27 28 29 30

Attivitą in calendario

Calendario in aggiornamento

Galleria video

Galleria fotografica

Le nostre aule

Dipartimento ricerca

Progetti Formativi

Piattaforma e-learning

Accreditamenti

Eraclitea point

Collana editoriale

Paga il tuo corso

Iscriviti ai nostri corsi

ALCUNI NOSTRI CLIENTI

SEGUICI SU

Facebook

Twitter

Linkedin

You Tube

CONTATTI


icona Indirizzo: Corso delle Province 203 95128 Catania

icona Tel: +39 095 8265915

icona Fax: +39 095 8991907

icona info@aedstudi.org

icona accademiaeracliteadeglistudi@pec.it

Copyright © Accademia Eraclitea Degli Studi - C.F. 93100400873